Banda larga in Svizzera, monopolio in arrivo?


Per la commissione sulla concorrenza c’è il rischio che nella Svizzera occidentale si generi una condizione di monopolio: gli ispettori in azione, “indizi di un monopolio”.

BERNA – La commissione sulla concorrenza ha deciso che “esaminerà in modo approfondito” la prevista creazione della nuova società per la gestione della banda larga nella Svizzera occidentale (canton Friburgo).

La società, comandata da Swisscom e Groupe E, ha l’obiettivo di realizzazione e gestire una rete in fibra ottica nel territorio. Secondo la COMCO, «esistono indizi che questo porterebbe a creare o a rafforzare una posizione dominante», un monopolio, insomma.

In tutta la Svizzera si stanno attualmente sostituendo le vecchie linee con la tecnologia basata sulla fibra ottica. Con la creazione di una nuova rete che copra l’intero territorio del Canton Friburgo si creerebbe quindi un monopolio, con una sola impresa in grado offrire un servizio sempre più richiesto.

La COMCO, quindi, valuterà lo scenario ed esaminerà dunque le possibili conseguenze sui mercati della telecomunicazione ed eventuali stop.

Red. Tec.

Commenta via Facebook!

La tua opinione è importante, rendila pubblica!

  1. […] – Dopo l’apertura delle inchieste nel nord est e nella svizzera occidentale delle quali ci siamo occupati nei giorni scorsi, la banda larga è ormai ufficialmente sotto i […]

  2. […] dei primi accordi che aveva suscitato attenzione è stato proprio quello del Canton Friburgo tra Groupe E e Swisscom. Oggi arrivano i primi risultati dei controlli: per la COMCO […]

  3. […] – A sole poche ore di distanza dall’annuncio che l’accordo tra Swisscom e Groupe E sarebbe stato messo sotto inchiesta, arriva un altro colpo per l’azienda di telecomunicazioni […]

Rispondi a Banda larga e monopolio: a rischio l’intera Svizzera > La Notizia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *