Telefonia mobile, rinnovate le concessioni


Rinnovate le concessioni elvetiche sulle frequenze per la telefonia mobile. Maggiore equità e trasparenza tra gli operatori.

BERNA – In una nota odierna, la Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) annuncia il rinnovo delle concessioni GSM di Orange, Sunrise e Swisscom sino a fine 2013.

Attraverso una parziale ridistribuzione delle frequenze tutti e tre gli operatori potranno impiegare la tecnologia UMTS900 (ovvero nella banda di frequenze dei 900 MHz), uno spazio dello spettro interessante in termini di diffusione.

Tutte le concessioni attualmente in vigore (Swisscom, Sunrise, Orange e In&Phone) scadranno quindi contemporaneamente nel 2013. La ComCom potrà così provvedere ad una totale ridistribuzione delle frequenze per la telefonia mobile libere già oggi o a partire dai prossimi rinnovi. L’Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) sta preparando il rilascio delle nuove concessioni e ha avviato un’indagine conoscitiva (cfr. www.comcom.admin.ch/attualità/consultazione).

Le nuove concessioni introducono due importanti novità:

1) Assegnazione tecnologicamente neutra delle frequenze
La ComCom si è decisa per un rilascio tecnologicamente neutro delle frequenze finora riservate unicamente al GSM: vale a dire che gli operatori concessionari potranno in futuro destinarle per esempio anche ai sistemi UMTS. Viene data in tal modo una spinta al passaggio a tecnologie di telefonia mobile più avanzate e ci si prepara a far fronte a future probabili difficoltà derivanti da una forte crescita del traffico mobile di dati.

2) Ridistribuzione parziale delle frequenze
La ComCom ritiene inoltre che permettendo ai tre operatori mobili di utilizzare la banda di frequenze dei 900MHz anche per la tecnologia UMTS si produrrebbero effetti positivi sulla concorrenza. È tuttavia necessario ridistribuire parzialmente le frequenze: Orange, che è in possesso di poche frequenze sui 900 MHz, ne ottiene di supplementari da Sunrise e Swisscom, mentre queste ultime ricevono a loro volta da Orange alcune frequenze nella banda dei 1800 MHz. Le frequenze nella banda dei 900 MHz sono interessanti per gli operatori poiché permettono ampie celle radio e una migliore copertura degli edifici.

L’utilizzo dell’UMTS sulle frequenze dei 900 MHz è una questione attualmente dibattuta in tutta Europa: in numerosi Paesi sono già state effettuate le prime prove con “UMTS900” e anche la Commissione UE vuole promuovere l’utilizzo dei sistemi UMTS nelle frequenze dei 900 MHz. Nel dicembre 2006, la Conferenza europea delle poste e delle telecomunicazioni (CEPT) aveva creato il quadro giuridico necessario per l’esercizio di sistemi UMTS nello spettro attribuito alle frequenze GSM.

Concessioni GSM rilasciate in passato
Nel 1998, attraverso un concorso basato su determinati criteri, la ComCom aveva attribuito a Orange e Diax (oggi Sunrise) due concessioni GSM per una durata di 10 anni. Il rilascio a Swisscom di una concessione della stessa durata era già stato sancito dalla legge sulle telecomunicazioni. A causa di un inaspettato ritardo del rilascio delle nuove concessioni previsto per il 2007, la ComCom ha rinnovato provvisoriamente le concessioni che sarebbero scadute a fine maggio 2008.

A dicembre 2003 la ComCom aveva rilasciato una concessione GSM a Tele2 e a In&Phone. La concessione di Tele2 è stata ritirata nell’autunno 2008 in seguito al rilevamento dell’azienda da parte di Sunrise; quella di In&Phone scadrà con le altre alla fine del 2013.

Red. Int.
(fonte: com. CamCom)

Commenta via Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *