Tag Archives: Jean-Pierre Roth

Condono fiscale italiano: controlli a tappeto alla dogana

Aumentano i controlli alla frontiera per cogliere sul fatto i frodatori del fisco, tra i mezzi usati anche telecamere a raggi infrarossi. Critiche dai cantoni interessati.

Berna: 30’000 in piazza contro la crisi

I sindacati protestano nella capitale contro la gestione della crisi economica. Le richieste: politiche più incisive, interventi a favore del potere d’acquisto e azioni per le casse malattia.

In calo il consumo d’alcool

Scende ancora il consumo di alcool in Svizzera. Diminuiscono i superalcolici e il vino, resiste solo il consumo di birra.

Esplodono i consumi energetici, è record dal 1991

Netto incremento del consumo energetico in Svizzera: è il maggiore rialzo degli ultimi 18 anni. La crisi economica non sembra aver avuto ripercussioni negative nel settore.

Anno nazionale dell’informatica: e i risultati?

Si è chiuso l’anno nazionale dell’informatica proclamato per il 2008. La crisi dell’ingegneria è superata? Quali sono i risultati ottenuti? I dettagli.

In Svizzera L’e-government va a singhiozzo

Nei piani di governo elettronico del paese i buoni risultati a livello federale si scontrano con le difficoltà delle piccole amministrazioni locali. Un progresso a due velocità.

Le autorità Usa bloccano Google

L’accordo che il colosso di Mountain View ha raggiunto con gli autori ed editori statunitensi per la pubblicazione di libri on line sarebbe contrario alla legge sul diritto d’autore. Criticato anche il ruolo di “posizione dominante” sul mercato.

Nasce il laser più potente del mondo

Inaugurato a San Francisco il più potente laser del mondo: importanti implicazioni nel settore energetico ed astronomico.

Crisi Libia Svizzera: a rischio i rapporti diplomatici

L’ambasciatore svizzero a Tripoli lascia il suo incarico anticipatamente in un momento in cui le relazioni tra i due paesi sono molto tese. Si teme una recrudescenza.

Economia: un fronte comune contro la crisi

I maggiori economisti propongono ricette anticrisi: distribuzione dei debiti nazionali europei, maggiori investimenti per il consolidamento dei mercati a rischio. E c’è anche il caso UBS.