Anno nazionale dell’informatica: e i risultati?


Si è chiuso l’anno nazionale dell’informatica proclamato per il 2008. La crisi dell’ingegneria è superata? Quali sono i risultati ottenuti? I dettagli.

BERNA – Si è chiuso l’anno nazionale dell’informatica, proclamato in Svizzera per il 2008. Ma quale sono i risultati ottenuti? Il professore emerito del Politecnico federale di Zurigo Carl August Zehnder, intervistato da swissinfo, stila un bilancio in chiaro scuro, senza risparmiare le critiche. “Purtroppo – rivela Zehnder alla testata elvetica – per l’opinione pubblica l’informatica non costituisce proprio un tema. Per i giovani è scontata, mentre per gli anziani è inesistente.”

Sul fronte dei risultati il quadro è sostanzialmente negativo, “fra i successi possiamo menzionare i progressi conseguiti nelle scuole cantonali e nei licei, dove l’informatica è stata introdotta come disciplina complementare.” “Nelle pubbliche relazioni, invece, non abbiamo ancora raggiunto il posto che desidereremmo.”

L’intervista si conclude con una proposta concreta: “Chi consegue una maturità oggigiorno dovrebbe avere conoscenze di base di robotica che gli consentano di sapere come funziona un automa. Occorrerebbe insegnare a programmare, non semplicemente a usare programmi di utilità quotidiana.”

Red. Tec.

Commenta via Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *