Banda larga, l’inchiesta sul monopolio si allarga


Dopo la Svizzera occidentale, le indagini sul rischio di monopolio nel settore della fibra ottica e delle telecomunicazioni si allarga anche al nord est. Nuovi rischi di monopolio nel settore delle comunicazioni.

BERNA – A sole poche ore di distanza dall’annuncio che l’accordo tra Swisscom e Groupe E sarebbe stato messo sotto inchiesta, arriva un altro colpo per l’azienda di telecomunicazioni svizzera.

Il rischio di nascita di un monopolio nel settore delle telecomunicazioni si estende anche al nord est, dopo aver coinvolto i contratti del canton Friburgo, nella Svizzera occidentale.

La segreteria della Commissione per la concorrenza ha infatti aperto un’inchiesta preliminare sulla costruzione della nuova rete in fibra ottica sul territorio della città di San Gallo.

Alcune clausole del contratto di cooperazione tra la città e l’azienda sono state messe sotto esame: secondo la Comco, “non si possono escludere dei problemi da un punto di vista del diritto sulla concorrenza”.

L’inchiesta preliminare è stata aperta perché la commissione intravvede possibili problemi con la legge antitrust (la cosiddetta legge sui cartelli): alcune clausole, infatti, “potrebbero ridurre sensibilmente la concorrenza e portare a lungo termine alla monopolizzazione dell’intera rete in fibra ottica”.

In tutta la Svizzera si stanno attualmente sostituendo le vecchie linee con la tecnologia basata sulla fibra ottica, e il progetto fa naturalmente gola a molti, vista l’alta richiesta nel mercato.

Altri contratti regionali per la fibra ottica in tutta la Svizzera sarebbero sotto esame in queste ore.

Red. Tec.

Commenta via Facebook!

La tua opinione è importante, rendila pubblica!

  1. […] – Dopo l’apertura delle inchieste nel nord est e nella svizzera occidentale delle quali ci siamo occupati nei giorni scorsi, la banda larga è […]

  2. raffaele castiu ha detto:

    vorrei insieme a mia sorella trasferirmi in svizzera,possibilmente nei cantoni italiani,vorrei cortesemente delle delucidazioni riguardo al fatto di chi potrebbe aiutarci una volta arrivati a destinazione.qquale destinazione è migliore per una maggiore possibilità di lavoro??
    Io sono elettricista ormai da più di dieci anni,con esperienze nel campo del barman,mia sorella è barista da oltre cinque anni.Vorremmo essere aiutati Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *