Crisi economica: record di fallimenti in Svizzera


Gli effetti della crisi economica si sono fatti sentire ancora per tutto l’anno, registrando un record nei fallimenti aziendali in Svizzera.

SAN GALLO – La morsa della crisi economica internazionale si fa ancora sentire. Con quasi dodicimila dichiarazioni di fallimenti (11’974), il 2010 è stato uno dei peggiori ultimi anni.

I dati giungono dall’istituto di ricerca Creditreform, secondo il quale l’incremento è da attribuirsi sia al numero di fallimenti societari sia alle liquidazioni.

Se da un lato il negativo è preoccupante, tuttavia, nello stesso anno si è raggiunga una cifra record anche anche per quando che concerne la costituzione di nuove imprese.

Creditreform registra quasi 40’000 nuove iscrizioni ai registri di commercio (37’695): ovvero il 2,3 % in più rispetto al 2008. Nello stesso periodo sono state sciolte 25’523 società: pur trattandosi di una crescita dell’8% rispetto al 2009, i dati degli anni 2005 e 2004 non vengono superati.

Nel 2010 la crescita netta è stata quindi di 12’172 società. Un valore più basso del 3,6% se paragonato all’anno precedente, e di poco al di sotto anche delle cifre registrate nel 2008 (15’607) e nel 2007 (13’769).

Red. Tec.
(fonte Admin)

Commenta via Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *