Evasione fiscale, l’Europa prepara la guerra


I paesi dell’Ocse preparano le contromisure contro il segreto bancario e l’evasione fiscale. La Svizzera alla prova del nove. A Berlino riunione anticrisi dell’Ocse, evasione, frode, segreto bancario e paradisi fiscali i temi all’ordine del giorno.

BERLINO – Una ventina di Paesi dell’Unione europea e dell’OCSE si incontrano oggi a Berlino, su invito di Germania e Francia, per discutere delle nuove contromisure contro l’evasione fiscale.

Il presidente della confederazione e ministro delle finanze Hans-Rudolf Merz rappresenterà la Svizzera, particolarmente sotto pressione in questo periodo. Le discussioni degli Stati verteranno infatti anche sulla procedura da adottare nei riguardi di quei Paesi «che non si mostrano cooperativi in materia di equa imposizione», scrive una nota del ministero tedesco delle finanze. Merz illustrerà le misure che la Svizzera ha messo in atto nell’ambito dell’evasione e della frode fiscale.

La Germania funge da capofila in questa materia, dopo che in aprile il governo ha adottato un progetto di legge contro l’evasione fiscale. Dall’incontro ministeriale di Berlino dovrebbe uscire un comunicato congiunto in cui si chiedono maggiore trasparenza e uno scambio di informazioni.

Domani la questione figurerà anche sul tavolo del Forum OCSE, a Parigi, al quale parteciperà per la Svizzera il segretario di stato agli affari economici, Jean-Daniel Gerber.

A Parigi, nel pomeriggio, ci sarà anche la ministra dell’economia Doris Leuthard, per l’incontro ministeriale annuale dell’OCSE. In agenda uno scambio di punti di vista sulle contromisure all’attuale crisi economica.

Red. Int.

Commenta via Facebook!

La tua opinione è importante, rendila pubblica!

  1. Swizzera ha detto:

    La Svizzera e i suoi intrighi per esportare denaro NOSTRO !!Gdf perquisisce 280 società per evasione da 150 mln euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *