Svizzera, al via le votazioni via Web


Una parte della Svizzera inizia le prime consultazioni via internet, al bando le vecchie cassette elettorali e le preferenze via posta.

BASILEA – «Un progetto pilota», da estendere gradualmente a tutto il paese dopo le necessarie verifiche. Così il governo elvetico definisce il sistema di voto elettronico che dalla prossima tornata elettorale sarà attivo in una parte della Svizzera.

Dopo Ginevra, infatti, arriva anche Basilea, uno dei più importanti cantoni della confederazione. Per il momento il sistema interesserà tutti i basilesi residenti all’estero, che già in occasione delle prossime votazioni federali di novembre, faranno uso del sistema di voto introdotto dal Cantone di Ginevra.

L’accordo tra i due cantoni è stato firmato oggi. A regime, il progetto permettera importanti risparmi per la pubblica amministrazione elvetica.

Attualmente soltanto i tre Cantoni pilota – Ginevra, Neuchâtel e Zurigo – disponevano di un sistema di voto elettronico. Con lo scopo di estendere gradualmente il progetto a tutta la cittadinanza, nei mesi scorsi è stata esaminata la possibilità di ospitare gli aventi diritto di voto di altri Cantoni all’interno di uno di questi sistemi.

A ottobre 2008 è iniziata l’elaborazione dell’accordo tra Basilea-Città e Ginevra, per regolare gli aspetti organizzativi, giuridici, finanziari e tecnici della partecipazione, sotto la supervisione delle istituzioni federale. Nel giro di pochi mesi l’accordo è stato stilato e firmato.

Dopo l’approvazione dell’accordo da parte del consiglio federale, il voto elettronico sarà attivo già dal prossimo 29 novembre.

Luca Spinelli

Commenta via Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *