Nuove misure a sostegno dell’economia svizzera


All’orizzonte una terza fase di misure contro la crisi economica. Intanto approvate deroghe a sostegno delle esportazioni.

BERNA – Possibili entro giugno nuove azioni a favore dell’economia Svizzera. Lo annuncia oggi il Consiglio federale elvetico a termine della riunione svoltasi in mattinata. Le discussioni proseguiranno nel mese di maggio, mentre nei vari Dipartimenti verranno effettuati accertamenti e valutazioni sullo stato del mercato.

Nel prossimo giugno, in base alle previsioni congiunturali, le istituzioni decideranno quindi se avviare una terza fase di misure di stabilizzazione contro la crisi finanziaria. Tali manovre si aggiungerebbero alle già numerose attive a sostegno del mercato interno: dal taglio del costo del denaro, agli incentivi alla ricerca e alle nuove tecnologie, ai crediti di imposta per gli investimenti sulle energie rinnovabili.

Sempre oggi, intanto, annunciate misure per tutelare le esportazioni, particolarmente colpite dalla crisi mondiale. Per facilitare l’acquisizione di ordini da parte di clienti stranieri, è stato deciso di ampliare a tempo determinato l’assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni (ASRE). Questo ampliamento mira ad agevolare l’accesso ai finanziamenti delle esportazioni e a una riduzione dei costi per l’esportatore.

L’introduzione operativa da parte dell’ASRE delle prestazioni assicurative nuove e ampliate è prevista per l’inizio di maggio. La modifica dell’ordinanza resterà in vigore fino al 31 dicembre 2011.

Red. Int.

Commenta via Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *