Svizzera, nel 2009 sale ancora la disoccupazione


Disoccupazione in aumento del 61% rispetto allo setesso periodo dell’anno precedente. Preoccupante la situazione giovanile.

BERNA – La Segreteria di Stato dell’economia ha comunicato mercoledì che alla fine di settembre 154’409 disoccupati erano iscritti presso gli uffici regionali di collocamento (+3’578 rispetto ad agosto).

Il tasso di disoccupazione è aumentato dal 3,8% di agosto 2009 al 3,9% di settembre. Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, il numero di disoccupati è cresciuto di 58’429 unità (+60,9%).

Si tratta comunque di una situazione migliore di paesi come gli Stati Uniti, che segnano un tasso di disoccupazione nel mese di settembre del 9,8% e dell’Italia (8%).

Per quanto concerne la disoccupazione giovanile, il numero di persone (15-24 anni) senza impiego ha segnato un incremento di 701 unità (+2,4%) arrivando al totale di 29’999, ciò che corrisponde a 12’851 persone in più (+74,9%) rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Complessivamente, le persone ufficialmente alla ricerca di un’occupazione in settembre erano 212’902, 4’334 in più rispetto al mese precedente e 66’965 (+45,9%) in più rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

Secondo i dati provvisori forniti dalle casse di disoccupazione, nel corso del mese di luglio 2009 2’227 persone hanno esaurito il loro diritto alle prestazioni dell’assicurazione contro la disoccupazione.

Il cantone che conta più disoccupati rimane Ginevra, il cui tasso ammonta al 7% (+0,1 punti rispetto ad agosto). Il Giura è al secondo posto con un tasso del 5,4% (invariato), terzo il canton Vaud con il 5,4% (+0,1).

Red. Int.

Commenta via Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *